fbpx

I Type Beat sbarcano a Sanremo 2021: ed è subito polemica.

I type beat, pietra dello scandalo.

Se rileggessimo ora le parole dette lo scorso Agosto dal numero 1 di FIMI Enzo Mazza, potremmo quasi pensare ad una premonizione.

enzo mazza

“Ancora una volta la Rai manda il regolamento del Festival dopo aver ignorato le richieste di definire preventivamente la questione dei diritti e delle utilizzazioni dei contenuti del Festival”

(Da una nota stampa di FIMI, Agosto 2020)

E la polemica che sta scoppiando sul caso Nova e la sua proposta scritta su quello che, è ormai accertato sia un Type Beat (come quelli su cui in tanti si cimentano a registrare e scrivere le prime strofe), prima o poi sarebbe dovuta venir fuori.
Quello che ora i legali analizzeranno costituisce uno dei più grandi problemi ed enigmi del mercato discografico moderno e, potremmo quasi dire, del concetto di musica insito in ognuno di noi.  Analizziamo cosa è successo a grandi linee: un Autore di testi scrive su di un Type Beat acquistato su internet (andando su canali nei quali i Beatmaker inseriscono e condividono i loro lavori chiedendo) e ne acquista una licenza  per la pubblicazione della futura traccia. Nel momento in cui l’autore completa la sua opera e la registra completando la filiera di produzione ha una traccia di cui possiede una licenza. Problema risolto? Certo che no! Perché, seppure il nostro povero artista ha il diritto di pubblicare la sua traccia su Spotify o altri canali di distribuzione (da accertare che la licenza ottenuta non sia poi, a livello formale pura carta straccia) egli deve essere consapevole che, quell’arrangiamento, può essere stato venduto in licenza ad altre 1000 persone. Quindi il brano che l’artista avrà inciso non sarà totalmente inedito. 

La 71sima edizione della Kermesse per eccellenza dedicata alla musica Italiana è stata confermata ad Amadeus che aveva da subito introdotto importanti novità nella scaletta: nella serata del giovedì si darà spazio alle esibizioni dei big con Canzoni d’Autore che, i concorrenti potranno scegliere tra tutto il repertorio della Storia della musica Italiana; il ritorno poi del televoto nelle prime due serate, affiancato all’immancabile Giuria Demoscopica e l’introduzione dell’eliminazione diretta nella sfida delle Nuove Proposte, renderanno ancora più avvincente ed appassionante l’intera manifestazione.

Nella cultura underground moderna il vero peso nelle canzoni è dato dalla parte vocale che costituisce l’anima dell’opera. I beat in questione sono infatti molto minimali, con ritmi e stesure semplici che lasciano spazio alle voci in maniera predominante. Questa involuzione al minimalismo si è diffusa in tanti generi musicali (poiché fare musica vuol dire lasciarsi contaminare sempre) ma non deve assolutamente fermare la sete e la voglia degli artisti di cercare sempre “il vestito più esclusivo possibile per le proprie parole”.
Probabilmente la colpa di tutto questo è da dare alla società ed al suo concetto di dinamismo e velocità incontrollata. Si vuole subito arrivare all’obiettivo bruciando le tappe.
L’artista è portato a ragionare come i punti di riferimento che il mercato propone lui; quindi dall’inizio è portato a “produrre tanto” (dove per produrre intendiamo registrare voci su beat acquistati, più o meno su internet, per approfondire il concetto vero di Produzione vi rimandiamo al sito di FIMI). Questo porta ad avere, in un anno spese ingenti per le sessioni di registrazioni ma, in cambio fornisce all’artista dei contenuti che non sono assolutamente di sua esclusiva proprietà ed utilizzazione.

Schermata 2020 11 20 alle 23.03.03
  • 00D
  • 00H
  • 00M
  • 00S

Tanti sconti e offerte!

A costo di sembrare bacchettoni dobbiamo, in questo caso, fare gli anziani: ricordiamo sempre che, anche se un testo rimane importante all’interno di una canzone, qui stiamo facendo musica ragazzi ed è tanto giusto, quanto gratificante per voi, essere consci che la propria canzone è qualcosa di unico in tutto il mercato. Per non incappare proprio in situazioni spiacevoli come quella del povero Nova che, per una innocente distrazione data probabilmente dalla giovinezza ed esperienza, potrebbe vedersi chiudere le porte dell’ Ariston proprio a pochi centimetri dal traguardo.

Condividi questo articolo! Ci aiuterai ad espandere la nostra community
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Autore
Tags articolo

Lascia un commento

Commenti recenti
    Potrebbe interessarti anche...

    Certe cose succedono solo nella nostra newsletter

    Novità, promozioni e tutte le notizie  direttamente nella tua mail !

    Potrai disiscriverti in qualsiasi momento

    Richiedi un preventivo